image

CAMPIONE SÌ, MA NON BASTA

image

Campione del mondo della pizza in pala

Le gare, almeno per me, non sono importanti in sé. Non ci vado spesso e quando capita mi sento un outsider. Credo che la competizione valga solo come riconoscimento di un lavoro che hai fatto su te stesso e che si riflette sul tuo prodotto. Che è tuo, unico, non paragonabile a nessun altro. Nel 2016 al Campionato Mondiale della Pizza a Parma ho vinto il Primo posto nella Categoria della Pizza in Pala, l'espressione più alta della panificazione in pizzeria. Ha vinto il mio impasto, frutto di molti anni di ricerca e di conoscenza.

image

La mia prossima sfida: la pizza a chilometro zero"

Il mio prossimo progetto è la pizza a chilometro zero: vivo nel Parco Sud di Milano, sulle rive del Naviglio Grande, in un territorio tra i più fertili al mondo, con una tradizione agricola millenaria. Può fornirmi il pomodoro, le erbe e i grani migliori, per creare davvero qualcosa di unico. Perché non mi sento mai arrivato, anche se faccio 30mila pizze all’anno e ho un team di diverse persone e titoli prestigiosi. Sempre in cerca di nuove sfide, di nuovi traguardi. Sempre con gli occhi accesi e il naso all’insù.

image

La parola chiave che fa la differenza? Una sola: passione

Non essere mai stanco di crescere, di conoscere, di scoprire, di imparare. È la passione il mio segreto. La stessa passione che un giorno di tanti anni fa mi aveva fatto iniziare ad andare in bici e che oggi mi guida nel mio lavoro.